Il generale Cataldo in visita ai Carabinieri Taranto

Il generale Cataldo in visita ai Carabinieri Taranto

Come vi avevamo anticipato ieri, nel primo pomeriggio del giorno di Ferragosto, il Generale di Brigata Giovanni Cataldo, nuovo Comandante della Legione Carabinieri “PUGLIA” di Bari, nell’ambito di un’intensa giornata che lo ha portato in tutte e cinque le province pugliesi, ha visitato anche il Comando Provinciale di Taranto e la Compagnia di Massafra.

Il Gen.Cataldo, accolto dal Comandante Provinciale, Colonnello Daniele Sirimarco, ha incontrato una rappresentanza di militari in servizio nella giornata festiva, portandosi nella Centrale Operativa del Comando Provinciale, organo di comando e controllo, propulsore e “capo maglia” per l’intera provincia, i cui operatori garantiscono la risposta e gestione delle telefonate che pervengono al 112 per le più svariate esigenze di interventi di polizia e pubblico soccorso e coordinano il lavoro delle pattuglie presenti sul territorio provinciale. Nella circostanza, il comandante della Legione ha potuto apprendere, in occasione di un piccolo briefing, che alla Centrale tarantina perviene una media di circa 1000 telefonate nell’arco delle 24 ore, parte delle quali reindirizzate ad altri organi di pubblica utilità come il 118, i Vigili del Fuoco etc. ed ha esortato gli operatori ad abbinare la riconosciuta efficienza ad un tratto sempre garbato ed umano nei confronti degli utenti dell’emergenza, in linea con la tradizionale vicinanza dell’Arma ai cittadini, evidenziando l’importanza delle strutture di “front line” per consolidare il rapporto di fiducia con gli stessi.

Schermata 2015-08-16 alle 12.04.08

 

Nell’occasione, il Col. Sirimarco, ha illustrato le modalità di controllo del territorio adottate in provincia per il “ponte di ferragosto”, che vede l’impiego, coordinato con le altre Forze di Polizia ed in armonia con quanto disposto in sede di comitato provinciale per la sicurezza e l’ordine pubblico  dal Prefetto di Taranto dr. Umberto Guidato , di ben 350 militari e 160 pattuglie, che presidieranno in modo mirato e capillare l’esteso e variegato territorio jonico, sia le zone di maggiore afflusso turistico che gli abitati.

La visita nella provincia jonica si è conclusa presso la Centrale del Comando Compagnia Carabinieri di Massafra, dove il Comandante di Legione ha incontrato i militari presenti.

 

image_pdfimage_print
Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !