I retroscena e le ragioni delle “battaglie” legali fra Camera di Commercio, Confesercenti e Confcommercio | 3a puntata

I retroscena e le ragioni delle “battaglie” legali fra Camera di Commercio, Confesercenti e Confcommercio | 3a puntata

Quello che state per leggere è un estratto “originale” del  resoconto stenografico della seduta del Consiglio camerale della Camera di Commercio di Taranto del 30 aprile 2013 da cui sono scaturite le azioni legali incrociate fra i rappresentanti della Camera di Commercio, Confesercenti e Confcommercio. Le due precedenti pubblicazioni hanno destato molto scalpore in città negli ambienti economici, politici e giudiziari, dove nessuno mai si sarebbe mai aspettato di poter accertare e  leggere in un contesto istituzionale delle frasi ed un comportamento molto poco etico e poco educato, che, come ha ben detto il Presidente Sportelli in quell’ assise, è da “mercato“.

Domenico D' Amico

nella foto Domenico D’ Amico (Confartigianato)

Consigliere D’Amico ( Consigliere Camerale, Presidente Confartigianato Taranto : “Mi ero esentato dal fare un piccolo intervento perchè credevo che quantomeno non si arrivasse a tanto scempio. Noi siamo stati all’opposizione, abbiamo fatto opposizione educatamente e garbatamente e credo che in questa Camera di Commercio in tanti anni, anche con le varie vicissitudini che ha avuto, non è mai arrivata a questo punto.  Io rispetto tutti, ho una buona educazione, che a chi mi saluta rispondo anche se non mi parlo, anche se…è una educazione che ci portiamo tutti quanti dai nostri genitori. Detto questo, quando si è insediata la nuova Giunta già ha preso dei provvedimenti che il Dott. di Molfetta – che adesso non c’è –  già sa quante volte il sottoscritto, il Consigliere Chirulli, lo stesso Di Palma e altri, tutti quanti abbiamo incominciato a vedere le cose che nel passato non andavano ( per “passato” dico tutto il passato ) per migliorare a seconda dei tempi, a seconda delle crisi che oggi ormai esistono dappertutto. Benissimo ! Detto questo, il primo – per esempio  per i contributi che dalla Giunta Papalia già io – come si può dire ? – allergico a questi contributi, è un fatto storico, ci sono da tutti i verbali di questo mondo, non è che lo sto scoprendo oggi o sto dicendo oggi queste cose.  Per quanto riguarda l’ Interfidi è la stessa cosa: non lo sto dicendo oggi, ma ci sono nei verbali tante cose. Il problema è che poi il “Pierino” di turno non è che lo puoi fare sempre, per tutta la tua vita, ora deve cessare e devi vedere se il contributo o quella presenza che tu hai da qualche parte possa dare il meglio allo sviluppo di questa società o di quel posto che tu occupi, altrimenti non ha senso.

criticaA distruggere si fa presto, per costruire si va….Questo lo può verificare il collega Nigro: nelle mie riunioni non ho avuto mai problemi di dire la mia, però alla fine bisogna trovare un assenso. Adesso non c’è il Sindaco che ha scritto tutti  quesi suggerimenti, ma prima di scriverli ho giò fatto nella Giunta queste osservazioni che sono state accolte sia quando hanno parlato i nostri colleghi della Giunta che quando ho parlato io e tutti quanti, abbiamo deciso di migliorare il tutto. Perchè questa è la nostra storia !” Oggi questa – diciamo così – prospettiva che noi abbiamo creato come Giunta non può essere vanificata da tutti questi insulti che non meritiamo perchè stiamo migliorando. Vogliamo suggerimenti, certamente, ma stiamo migliorando tutti. Cioè non possiamo andare a vedere quanto nella storia si è fatto altrimenti saremmo…bisogna migliorarsi ogni giorno, innovarsi ogni giorno. Questo è il problema ! Questo lo accettiamo senz’altro ! Però se dobbiamo dire io sono cafone, quello è demente non ci porta da nessuna parte egregio signore ! Le beghe interne rstano interne ! Se c’ho qualcosa contro la Confcommercio è un fatto personale che rimane così, ma non venire qui dentro a dire che la Confesercenti o la Confcommercio o i Sindacati….Non sono cose che dobbiamo sviscerare qui dentro. Questa è un’assise molto importante, è una Assiste di imprese, il che significa che le imprese nostre stanno per chiudere.

Logo_Studio_100Io ho detto anche a Studio100 che le imprese artigiane sono le ultime a chiudere: dice che io ho detto: “No, quelle non chiudono“. Non è così ! Le imprese artigiane e chi fa impresa oggi…Ancora non ho chiuso, ho messo in cassa integrazione la gente, sono cinque mesi che pago però è difficile che possa riprendere l’impresa artigiana. Non ho chiuso, però poi per riprendere l’impresa mica è una cosa stupida, è una cosa molto delicata, egregio signore, tutta la fiducia, quello che hai fatto in quarant’anni. Ora, perchè poi per esempio alcuni della Confcommercio hanno detto al mio direttore – faccio per dire una stupidaggine- “No, quella ha detto che non chiude nessuno“. Non è così , ha letto male o capito male ! Ora dire o parlarsi è un’altra cosa, ma io ho detto e lo ripeto anche: le imprese artigiane, guarda caso, dell’ 1,1% sono aumentate a Taranto, nella provincia di Bari sono diminuite del 3%, a Roma del 4%, invece Taranto ha tenuto perchè è nello spirito nostro e nello spirito vostro, tiene perchè non vogliamo chiudere le nostre imprese ! Ora voglio chiudere, mi dispiace che è andato via…dov’è andato il Presidente del Collegio ?

Con lui ci siamo anche parlati, così come abbiamo  anche parlato oggi, parecchie volte. Dico: “Sentite, ci sono questi….saranno fatte tutte queste cose“. Perchè io non è che apprezzo molto che il Sindaco Revisore si mette a parlare di….No ! Tu scrivi soltanto, che io mi assumo la responsabilità di quello che è il mio posto ! Consiglio di Amministrazione significa che io vado in galera, non loro !  Loro non posso mai andare in galera, sono io che devo andare in galera, perciò i loro suggerimenti mi fanno forte e io li applico.

Leonardo Giangrande

nella foto Leonardo Giangrande (Confcommercio)

Però questo – caro Giangrande – lo posso dire con i capelli bianchi – è stato fatto, sta migliorando. Per dirti l ‘Interfidi, l’ Interfidi ha un budget, il Subfor ha un budget e bisogna andare a vedere al di là: il budget è 700, come sono stati spesi questi 700 ? Sono stati spesi oculatamente o no ? Perchè questo è il compito nostro, poi per il resto c’è un Consiglio di Amministrazione ! E’ li la responsabilità, non all’interno tuo o mio qui dentro. E’ lì.  Cioè se qualcosa non è andata al Subfor, è il Consiglio di Amministrazione con i Sindaci del Subfor che se la devono vedere. Noi vi presentiamo….loro presentano a noi e noi lo accettiamo per quello che è o lo critichiamo. Ma al di là  di questo, non lo posiamo cambiare o non lo possiamo studiare noi, sono loro che ce l’hanno – come si può dire ? – una responsabilità come ce l’hai tu, e come ce l’ho io qua. Tu sei responsabile. Non è più la Confcommercio responsabile, sei tu responsabile e devi dire la tua.  Poi c’è l’ Interfidi  che è cambiata da così a così, ma noi non stiamo a condannare chi stava prima – stavo pure io prima – stiamo pr migliorare, cosa che volevamo prima. Lo stiamo facendo, è migliorata ! Come ti posso dire ? E’ come la neve quando nevica che si vede tutto bianco oggi. Ci voleva essere fatto questo ! Lo stiamo facendo  ! Ci vuole essere fatto qui, qualcosa ancora ? Facciamolo, però non con questi toni e non con questo imbarbarimento che si sta creando che non ci porta da nessuna parte. Grazie”

Presidente CCIAA Sportelli: “Ringrazio l’ottimo intervento del Vice Presidente D’ Amico.”

….OMISSIS.….

Presidente CCIAA Sportelli:”Giangrande e poi chiudiamo l’ argomento”

Consigliere Giangrande:“Siccome il Presidente ha dato un’interpretazione e siccome quelli che sono usciti…..”

Presidente CCIAA Sportelli:”Io non ho interpretato ! Quella è la relazione della Camera di Commercio

Consigliere Giangrande:“Presidente: io non voglio fare polemica (incredibile ha detto proprio così ! n.d.a. CdG ) perchè non mi interessa la polemica. Siccome siamo usciti….

Consigliere Lobasso (fuori microfono ): E’ fuori proprio dall’ ordine del giorno”

Consigliere Giangrande:“Ho capito, ma siccome il Presidente ha citato che qualcuno è uscito…..”   (interventi fuori microfono ) Scusate o il Presidente non la citava oppure, se cita, deve anche volere la risposta. siccome il Presidente ha citato e fatto riferimento a qualcuno e siamo stati noi a denunciare le situazioni legale alla mortalità delle imprese in rapporto alla stretta creditizia che sta sul territorio e in rapporto alle difficoltà di tutto il territorio, siccome il Presidente….senza polemica ma voglio ricordare al Presidente che l’altro ieri al Politecnico ha fatto riferimento alla crisi che sta mandando in tilt il comparto aziendale tutto….”

Presidente CCIAA Sportelli  (fuori microfono ) :”E lo confermo !”

Consigliere Giangrande:“….allora due sono le cose: o il Presidente vive in una situazione di sfera di cristallo, tranquillo, dove si messo lì e tutto ciò che gli sta intorno non lo vede oppure chiediamo anche agli amici del sindacato, visto che vivono quotidianamente la situazione sul territorio…..allora mi fa pensare o siamo noi che siamo pazzi, quindi vediamo un territorio diverso, oppure gradirei però, indipendentemente da tutte le situazioni, che qualcuno in rapporto al fatto che ce ne assumiamo la responsabilità della stretta creditizia delle banche, delle difficoltà delle imprese, dell’aumento della cassa integrazione, della chiusura delle imprese, che il Presidente facesse un mero conto finale e dicesse che tutto è positivo. Credo che il Presidente sicuramente…forse non vivendo le imprese, non ricord apiù qual’è il problema delle imprese”. Grazie.

Manzulli e Giangrande

nella foto, da sx Aldo Manzulli e Leonardo Giangrande (Concommercio)

Presidente CCIAA Sportelli:  Giangrande, quello che è stato detto nel comunicato stampa non è quello che lei dice, quello che lei dice, condito, viene citato da un suo Consigliere Camerale che sta avendo due querele per diffamazione ( cioè Aldo Manzulli, puntualmente denunciato ed indagato – n.d.a. CdGe le offese che ha fatto. Lo posso dire ufficialmente perchè i toni volgari, le buglie ed altro verranno sempre perseguite da me. Per cui lei sta citando quello che ha scritto su Facebook, il suo Consigliere. Mi piace vedere che condivide….”

Consigliere Giangrande:“.No ! Io sto citando….nessuno sta vedendo….”

Presidente CCIAA Sportelli:”Nessuno ha detto che non c’è crisi !”

Consigliere Giangrande:“Presidente lei non può mettermi”

Consigliere Lobasso : Adesso ce ne andiamo e vi lasciamo alle vostre beghe”

Interventi concitati fuori microfono

Consigliere Giangrande:“No, scusate ” Mettete a verbale: lei non può mettermi in bocca cose che non ho detto ! Ho detto che le imprese sul territorio di Taranto….”

Presidente CCIAA Sportelli:”Va bene, lo hai detto ed è registrato !”

Consigliere Giangrande:“…ci sono le difficoltà e sono le chiusure che lo dicono”

Consigliere Lobasso : Presidente posso tornare al punto ? Perchè sennò ce ne andiamo e ci aggiorniamo. Ci sono interventi sul Bilancio ? Scusate, solo interventi sul Bilancio !

querela-denuncia1Consigliere Castellana:“Come Camera di Commercio siamo su Facebook ?”

Presidente CCIAA Sportelli:”Si, certamente !”

Consigliere Castellana (fuori microfono ):“Non lo sapevo”

Presidente CCIAA Sportelli:”Va bene ! Chiedi a Manzulli che lo sa bene. Due querele, eh ! Due ! E ci fermiamo qua ! Prego “

Consigliere Caracuta*** : “Io inizialmente non volevo intervenire ma dare il mio contributo nella fase finale come espressione di voto, però ho sentito il dovere di fare una precisazione a fronte dell’ intervento del Segretario Generale in merito ad una votazione precedente, ma solo per incanalare nel giusto contesto la votazione di oggi e cioè che la valutazione e la votazione non dipendono da un pregresso ma da una valutazione oggettiva dei documenti in possesso in tempo reale. Pertanto, non svevo dubbi e non ho dubbi da un punto di vista contabile, economico e patrimoniale, io sono sempre stato effettivamente – fra virgolette ed enfatizzando – sorpreso….non sorpreso, “compiaciuto” di questa maggiore competenza tecnica e di merito tecnico, però è anche vero che di fronte alle questioni richiamate da parte del Collegio io resto un attimino perplesso  ma mi aspettavo delle valutazioni e delle considerazioni di merito che andassero a fugare i dubbi o perlomeno quelle che sono le parole usate. Quello che manca a me non interessa, a me interessa che oggi non ho avuto quello che mi aspettavo, cioè delle considerazioni di merito cariche di sostanzialità che mi lasciano con le valutazioni iniziali. Pertanto, sicuramente da un punto di vista tecnico ripeto non c’è nulla da eccepire, però non sono rimasto soddisfatto da quelle che sono state le argomentazioni portate, perchè in pratica, si è andati oltre quyello che era il contesto. Pertanto mi auguro che in un’altra occasione effettivamente queste zone d’ombra . lasciatemi passare questa espressione – siano fugate e, pertanto, io farò la mia valutazione in quel tempo, in quella condizione, e naturalmente, con altre valutazioni. Grazie Presidente. “

*** N.B. il consigliere camerale Caracuta è un perito tecnico industriale

Presidente CCIAA Sportelli:”Grazie a lei Caracuta. Altri interventi ? Possiamo passare alla votazione ?”

Non essendovi ulteriore richieste d’intervento, si pone in votazione palese, per alzata di mano, il punto in oggetto che viene approvato, avendo riportato n.17 voti favorevoli , n. 3 voti contrari (Consiglieri Caracuta, Giangrande, Castellana) , n. 2 astenuti (Consiglieri Nigro e Primicieri  (N.B. per quest’ultimo, incarico attualmente cessato) )  su n. 22 Consiglieri presenti” 

 

 

image_pdfimage_print
Please follow and like us:

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !