I retroscena e le ragioni delle “battaglie” legali fra Camera di Commercio, Confesercenti e Confcommercio | 2a puntata

I retroscena e le ragioni delle “battaglie” legali fra Camera di Commercio, Confesercenti e Confcommercio | 2a puntata

Quello che state per leggere è il resoconto stenografico della seduta del Consiglio camerale della Camera di Commercio di Taranto del 30 aprile 2013 da cui sono scaturite le azioni legali incrociate fra i rappresentanti della Camera di Commercio, Confesercenti e Confcommercio. Da un’attenta lettura delle 69 pagine (che vi risparmiamo) in nostro possesso e regolarmente acquisite mediante accesso agli atti amministrativi dell’ Ente camerale, non vogliamo sostituirci ai magistrati ed ai giudici delegati a decidere chi ha torto e chi ha ragione, ma possiamo esprimere legittimamente un opinione: qualcuno ha scambiato la Camera di Commercio per un mercato…. I giudizi su questa discussione, come sempre li lasciamo ai nostri lettori che sanno ben capire e distinguere la legalità dall’illegalità, l’educazione dalla maleducazione, la signorilità dalla cafonaggine. E qui dentro troveranno e leggeranno di tutto e di più….

Vito Lobasso

Vito Lobasso (Confesercenti)

Consigliere Lobasso: “No, va bè, mi farebbe piacere poterla sperimentare questa pratica di chiromanzia perchè sicuramente affascina iun pò tutti, a me in modo particolare. La cosa che invece sarebbe da mettere in evidenza è che, con la stessa solerzia con la quale si mettono in evidenza le incongruenze e gli evidenti conflitti d’interesse di alcuni noi , non ci esimessimo di mettere in evidenza che forse c’abbiamo anche qui Consiglieri di Amministrazione di istituto di credito locale che, alla stessa stregua partecipano. Inoltre dovremmo sicuramente individuare una norma che precluda la possibilità di espressione di voto di tutti coloro i quali fanno parte di Consigli di Amministrazione anche delle banche, così come io mi sarei immaginato che la stessa pratica di chiromante si fosse potuta consumate nei momenti in cui sono state destinate risorse pubbliche per il sostentamento delle imprese a favore di soggetti che sicuramente sono presenti in questa Camera, fanno parte di questo Consiglio e che rappresentano autorevoli aziende, con la stessa capacitò di lungimiranza e di chiromanzia, sono risultate assegnatarie di risorse, aggiudicatrici di fondi, e quant’ altro più ne ha più me metta, nonchè tutta una par…..”

Schermata 2015-04-26 alle 01.47.19

N.B.  A questo punto parte l’aggressione verbale dei consiglieri Leonardo Giangrande e Paolo Castellana ( Confcommercio) al consigliere Vito Lobasso (Confesercenti)

Paolo Castellana

Paolo Castellana Confcommercio-Banca di Taranto

Consigliere Castellana (fuori microfono) : “Se fai riferimento al passato fai i nomi “

Consigliere Lobasso:“Per favore, non devi interrompere!”

Consigliere Giangrande:“Fai i nomi se sei capace ! Fai i nomi ! Devi avere il coraggio morale di fare i nomi”

Consigliere Castellana:“Fai i nomi”

Consigliere Giangrande:”Devi fare i nomi se hai il coraggio!”

Consigliere Castellana:”Ha fatto riferimento al passato…….

Consigliere Giangrande:“Devi fare i nomi assumiti la responsabilità, se sei capace !”

Consigliere Castellana:“Fai i nomi”

Presidente CCIAA Sportelli:”Ordine! Ordine!

Consigliere Castellana:“Fai i nomi !Fai i nomi ! Se sei un uomo, fai i nomi !

Consigliere Giangrande:“Assumiti la responsabilità. Se sei capace, assumiti la responsabilità. Lo devi dire !”

Presidente CCIAA Sportelli:”Ordine!”

Consigliere Giangrande: Devi essere uomo, cosa che non so se sei ! Devi essere uomo e dire i nomi ! devi fare i nomi”

N. B. Per queste accuse Lobasso il 27 maggio 2013 ha denunciato alla procura della repubblica per diffamazione Leonardo Giangrande e Paolo Castellana (R.G.N.R. 1156/2013 p.m. dr. Perrone

Leonardo Giangrande

Leonardo Giangrande (Confcommercio)

Consigliere Castellana:Ominicchio sei ! Ominicchio ! Fai i nomi ! Fai i nomi “

Consigliere Lobasso:”Presidente Sportelli, o lei…..”

Consigliere Giangrande:“Perchè ho qui una lettera che voglio capire chi ha votato ‘sta situazione. E io ho mandato gli atti alla Procura della Repubblica. Se siete uomini, lo dovete fare !”

Consigliere Lobasso:“Presidente”

Consigliere Giangrande:Se siete uomini, lo dovete fare ! Siccome no si mancu quiddu tu !” (traduzione dal dialetto avetranese: “siccome tu non sei manco quello”  n.d.r. CdG)

Consigliere Lobasso:“Presidente Sportelli: per favore, la invito a ristabilire l’ordine che è consono a questo Consiglio, nell’interesse e nell’etica di tutti i partecipanti”

Consigliere Giangrande:“No ! devi avere il coraggio di fare i nomi !”

Consigliere Lobasso:“Dopodichè se qualcuno ha preso…..”

Consigliere Castellana:“Se sei capace, fai i nomi !”

Consigliere Giangrande:“Che non sei capace manco di fare quello !”

Consigliere Castellana:Se c’hai la spina dorsale, fai i nomi”

Consigliere Giangrande:“Non sei capace manco di fare quello !”

Consigliere Castellana:Sei quaquaraqua, sei”

Presidente CCIAA Sportelli:”Ragazzi !”

Consigliere Castellana:Sei quaquaraqua, sei”

Presidente CCIAA Sportelli:”Castellana !”

Consigliere Castellana:Non hai il coraggio !”

Consigliere Lobasso:“Ragazzi, io vi invito per favore….”

Consigliere Giangrande:“Quando fai affermazioni, siccome qui ci sono persone che non sanno, devi fare i nomi. Devi avere il coraggio morale di fare i nomi ed assumerti la responsabilità ! Qui c’è una lettera che il Presidente tuo ci ha mandato a Confcommercio: che non si azzardi più, perchè io questi li ho mandati alla Procura della repubblica e voglio capire le registrazioni da un mese e mezzo sto aspettando della Giunta e sto aspettando le registrazioni e le votazioni.”

Presidente CCIAA Sportelli:”Ehi ! Basta, Giangrande !”

Consigliere Giangrande:“E’ un mese e mezzo ! ma che basta !”

Presidente CCIAA Sportelli:”Ma che sai al mercato ? Basta ! “

Consigliere Giangrande:“Lei mi ha scritto, Presidente !”‘

Presidente CCIAA Sportelli:”Si: l’ho scritto !”

Consigliere Giangrande:E non si deve permettere di scrivere alla mia associazione

Presidente CCIAA Sportelli:”Ma cosa dici ? In quale mondo vivi ?

Consigliere Giangrande:“Tu non ti devi permettere !” 

Presidente CCIAA Sportelli:”Ma cosa dici ? Quelle pratiche le ho già mandate io alla Procura

N.B. Le pratiche in questione sono quelle di cui il Corriere del Giorno si è già occupato, collegate ai contributi sulla televigilanza – vedi articolo su Manzulli ( QUI )

Consigliere Giangrande: “E io l’ho scritto alla Procura…..E io l’ho scritto alla Procura della republica come (parola incom.) che lei li mandava. Devi avere il coraggio di dare…..”

Cav. Luigi Sportelli

Cav. Luigi Sportelli presidente Camera di Commercio

Presidente CCIAA Sportelli: “Giangrande, Giangrande, tu sei abituato ai mercati, ma non al Consiglio Camerale !”

Consigliere Giangrande: ” Lei è abituato a tutt’altra cosa !”

Presidente CCIAA Sportelli:”Sei abituato ai mercati !”

Consigliere Giangrande: ” E c’è una differenza, c’è un mondo fra me e lei ! Ma c’è un mondo fra me e lei e lo sa tutta Taranto

Presidente CCIAA Sportelli:”Giangrande tu non sei degno di stare in questa Assise

Consigliere Giangrande: ” Chi ?”

Presidente CCIAA Sportelli: “Tu !

Consigliere Giangrande: ” Per la Madonna ! Che tutta Taranto ti conosce !”

Presidente CCIAA Sportelli: “Tu non sei degno, tu !”

Consigliere Giangrande: ” Tutta Taranto conosci !”

Presidente CCIAA Sportelli: “E poi, per rispondere a Castellana, Castellana.…”

Consigliere Giangrande: ” Tutta Taranto compreso qualche d’un altro.”

Presidente CCIAA Sportelli: “Hai sollevato il problema della banca tesoriera, insomma….”

N.B. la banca tesoriera della CCIAA di Taranto che si è aggiudicata a seguito di aggiudicazione di un bando di gara, la gestione della tesoreria dell’ Ente camerale è la BCC di San Marzano di S. Giuseppe . E l’ “accoppiata” della Confcommercio Taranto,  Leonardo Giangrande (prima) e Paolo Castellana (subentrato al posto di Giangrande,  ed ancora oggi in carica ) hanno ricoperto la carica di consiglieri di amministrazione della concorrente BCC Banca di Taranto

Consigliere Lobasso: “Io non avevo completato ! Io non avevo completato….”

Presidente CCIAA Sportelli: “Prego, completa”

Consigliere Lobasso: “Prima che qualcuno in modo cafonesco….”

I Consiglieri Giangrande e Castellana intervengono concitatamente fuori microfono”

Presidente CCIAA Sportelli: “Però non è possibile !”

Consigliere Giangrande: ” Ma che cafonesco ?”

Presidente CCIAA Sportelli: “Non è possibile !”

Consigliere Giangrande: ” Ominicchio sei tu !”

Consigliere Lobasso: “Quando poi volete attestazioni della mascolinità degli intervenuti, sicuramente non è questa la sede adeguata e sicuramente non lo farei con voi ma sicuramente con persone femminili, poi eventualmente possiamo anche individuare chi”

I Consiglieri Giangrande e Castellana applaudono

Consigliere Castellana: “Bravo, Bravo ! Bravo, Vito !” 

Consigliere Lobasso: “Adesso….” 

Consigliere Giangrande: ” Cerca di avere rispetto che ci sono delle donne. Ci sono delle donne: abbi rispetto ! “

Consigliere Lobasso: “Adesso…va bene….” 

Consigliere Giangrande: ” Lobasso abbia rispetto !”

Presidente CCIAA Sportelli: Giangrande !”

Consigliere Lobasso: “Mi riuscite a strappare solo un sorriso ! Completavo dicendo che per quanto riguarda la situazione in essere sicuramente io credo che è necessario che tutte le pratiche siano osservate nella loro interezza e possibilmente dal momento in cui sono nate – qui rivolgo con attenzione al Collegio dei Revisori – dal momento in cui sono state deliberate al momento in cui sono state concluse, perchè ci sono una serie di deliberazioni di questa Giunta, di questo Consesso che oggettivamente meriterebbero una attenzione che sia un attimino più rispondente e possano essere scanditi i tempi degli interventi”

Presidente CCIAA Sportelli: “Grazie Lobasso“.

CONTINUA | 3

image_pdfimage_print
Please follow and like us:

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !