Detenuto “prende una boccata d’aria” ma era ai domiciliari. Arrestato dalla Polizia di Stato

Detenuto  “prende una boccata d’aria”  ma era ai domiciliari. Arrestato dalla Polizia di Stato

Ultimi giorni d’intensi controlli da parte degli agenti della Polizia di Stato, gli uomini della Sezione Volanti codiuvati dai colleghi del Reparto Prevenzione Crimine di Bari, nei giorni scorsi hanno istituito una serie di mirati posti di controllo nei vari quartieri della Città. 191 sono state le persone controllate, nei 18 posti di controllo; 11 le contravvenzioni al codice della strada  elevate ai 67 veicoli controllati, 4 dei quali sono stati anche posti sotto sequestro in quanto privi delle regolare copertura assicurativa. Nel prosieguo dell’attività particolare attenzione è stata rivolta anche al controllo dei circoli ricreativi, due dei quali sono stati posti sotto sequestro in quanto privi delle regolari autorizzazioni per la somministrazione di alimenti e bevande.

Infine nella serata di ieri, nel corso dei numerosi controlli a persone sottoposte a Misure di Prevenzione, gli agenti hanno sorpreso il 25enne  Alfio Pedicone attualmente sottoposto agli arresti domiciliari e residente in città vecchia fuori dal proprio domicilio Il giovane assente al momento del controllo dei poliziotti dopo pochi minuti ha fatto ritorno presso la sua abitazione ammettendo le sue responsabilità e dichiarando si essersi allontanato per prendere una “boccata d’aria”. Dopo quanto accertato ilPedicone è stato condotto negli uffici della Questura e quindi  tratto in arresto.

image_pdfimage_print
Please follow and like us:

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !