De Laurentiis ha comprato il Bari. Ripartirà dalla serie D

De Laurentiis ha comprato il Bari. Ripartirà dalla serie D

Il sindaco Decaro: “«I tifosi ci avevano chiesto competenza, trasparenza e rispetto”. Forse non conoscono il “caratterino” del presidente del Napoli. Sconfitte le proposte di dieci “cordate” con nomi importanti del calcio nazionale, come Lotito, Preziosi ecc.

ROMAAurelio De Laurentiis è il nuovo proprietario del Bari Calcio che partirà dalla serie DLa vittoria del progetto del presidente del Napoli Calcio è stata annunciata questa sera dal primo cittadino del capoluogo pugliese in un affollata conferenza stampa dal sindaco della città, Antonio Decaro: «Il nuovo Bari affidato ad Aurelio De Laurentiis. Per la scelta non abbiamo avuto formula matematica, ma abbiamo la coscienza a posto. I tifosi ci avevano chiesto competenza, trasparenza e rispetto”.   “De Laurentiis è stato scelto perché ha mostrato passione e competenza – ha commentato il sindaco Decaro -. Gestisce una società i che partecipa alle coppe europee da tanti anni”. 

Dieci le cordate battute da quella di De Laurentiis. Ecco chi erano:  ASD Bari Calcio (Vito Luigi Blasi), Costituenda (Paolo Di Nunno), Costituenda (Enrico Preziosi), AS Bari Calcio Academy (Francesca Ferri), ASD Bari 1908 (Nicola Canonico), Sportman Srl (Alessio Sundas), AS Bari 1908 (Fulvio Monachesi), SS Bari 1908 (Gianvito Giannelli ed imprenditori baresi), SS La Bari 1908 Srl (Claudio Lotito), Costituenda (Consortium Djarum).  In pratica c’era di tutto e di più…..

 

 

Decaro ha altresì ricordato che durante l’ incontro intercorso con il patron del Napoli gli ha spiegato che “se sono venute 5mila persone per parlare con un sindaco che normalmente non è un idolo dei tifosi, provate a pensare cosa succederà quando presenterete la squadra o arriverà il presidente in città” raccontando di avergli consegnato il video dei momenti più significativi  in curva della meravigliosa stagione fallimentare, con  immagini realizzate dall’alto con il drone della città di Bari. “Con De Laurentiis ho litigatoe penso che litigheremo spesso, non ha un bel carattere  – ha detto il sindaco Decaro – Ma se una persona litiga con chi gli deve cedere il titolo sportivo probabilmente è un po’ matto il presidente De Laurentiis. Ma è una persona vera, spontanea, non si è preoccupata del fatto che io gli avrei dovuto consegnare il titolo sportivo»”

Aurelio De Laurentiis

La scelta alla fine è arrivata prima del previsto. Della commissione istruttoria esaminatrice degli undici progetti pervenuti hanno fatto parte: Davide Pellegrino, direttore generale del Comune, Pompeo Colacicco, direttore della ripartizione Urbanistica del Comune, Giuseppe Ninni, direttore della ripartizione Ragioneria del Comune, Domenico Costantino, accademico dell’Università di Bari, e Roberto Maffei, dentista ed ex capo ultras della curva nord del Bari.

Durante la conferenza stampa, un legale di De Laurentis ha annunciato che domattina De Laurentis terrà una conferenza stampa a Bari, e Decaro ha persino annullato la sua partecipazione ad una commissione comunale, per parteciparvi e non perdere il palcoscenico.

Il Coni ha respinto il ricorso presentato dalla F.C. Bari 1908 contro il provvedimento della FIGC che aveva escluso la squadra dal campionato di serie B. Cosmo Giancaspro presidente ed ora liquidatore , della società, aveva chiesto la sospensione cautelare del provvedimento e il conseguente blocco temporaneo dello svincolo dei giocatori tesserati. In una nota il Coni ha reso noto di aver “respinto l’istanza cautelare invocata“. Il provvedimento del Commissario Straordinario FIGC, che Giancaspro aveva impugnato, teneva conto “dell’inosservanza di numerosi adempimenti, riscontrata dalla Co.Vi.Soc.”, relativa debiti e ritardi nei pagamenti dei contributi. La FIGC aveva quindi “deliberato di prendere atto della intervenuta non concessione alla società F.C. Bari 1908 S.p.A. della Licenza Nazionale 2018/2019 e della conseguente non ammissione della stessa al Campionato Serie B 2018/2019″.

Scade intanto domani alle 9.30 il termine ultimo concesso dal Comune di Bari per il rilascio dello stadio San Nicola da parte di Giancaspro . Sempre domani si discuterà dinanzi alla sezione fallimentare del Tribunale di Bari la richiesta avanzata dalla Procura barese – che ha chiesto il fallimento della società – di sostituire Giancaspro con un altro organo amministrativo.

 

 

 

image_pdfimage_print
Please follow and like us:

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !