“Caso Olimpiadi”. II “Movimento” 5 Stelle continua a mentire sapendo di mentire

“Caso Olimpiadi”. II “Movimento” 5 Stelle continua a mentire sapendo di mentire

CdG Raggi_OlimpiadiIl 70 per cento romani ha già detto no a queste Olimpiadi durante il ballottaggio delle elezioni amministrative”: è questo la litania con cui, la neo-sindaca della capitale Virginia Raggi, sta cercando da 24 ore di giustificare il suo rifiuto alla candidatura di Roma per le Olimpiadi del 2024. Il suo ragionamento che continua a far passare sui socialnetwork sembrerebbe inattaccabile: avevamo detto di non essere d’accordo con le Olimpiadi, i romani ci hanno votati, quindi dobbiamo essere coerenti con le idee che ci hanno fatto vincere.

Ma la verità è ben altra. I romani, infatti seppure non pubblicamente come forse avrebbero voluto e sarebbe stato preferibile, in realtà in più occasioni si sono espressi a favore delle Olimpiadi. Quasi tutti i sondaggi pubblicati online, dall’inizio dell’anno, confermano il contrario di quanto sostiene la Grilli e  testimoniano il “SI” dei cittadini della Capitale ai Giochi olimpici nel 20124 e spesso con maggioranze schiaccianti.

Proprio oggi tra l’altro, è in programma la presentazione in Campidoglio di un ultimo sondaggio realizzato dal Codacons (l’associazione dei consumatori, ben altra cosa delle “lobby” del cemento) secondo il quale addirittura l’85% dei romani è a favore delle Olimpiadi. Il Presidente nazionale del Codacons commentando le dichiarazioni odierne della Raggi, l’ha smentita  : “Al contrario i cittadini della capitale sono in maggioranza favorevoli ai giochi olimpici a Roma (l’85%), purché si svolgano nella legalità e per far crescere la città, e questo risulta chiaramente da un sondaggio del nostro centro studi che presenteremo domani in Campidoglio, e che poi porteremo al sindaco – prosegue RienziAnzi rinnoviamo il nostro invito alla Raggi a partecipare alla conferenza stampa di domani, così da ascoltare le richieste dei cittadini e avere i numeri precisi sulla volontà dei romani in merito alle Olimpiadi”.

schermata-2016-09-22-alle-18-50-20

A seguito della conferenza stampa tenuta oggi dal Codacons, nel corso della quale sono stati illustrati i risultati del sondaggio secondo cui l’85% dei romani è favorevole a candidare Roma alle Olimpiadi del 2024, l’associazione di consumatori ha inviato una richiesta urgente a tutti i consiglieri comunali della Capitale, al Coni e al CIO.

Abbiamo chiesto un incontro urgente tra consiglieri comunali, Coni e Cio, prima del Consiglio comunale che dovrebbe ratificare il “no” alla candidatura di Roma, volto ad un approfondito confronto sulle Olimpiadi, attraverso una analisi dei progetti presentati dal Codacons e dal del Comitato promotore di Roma 2024 – spiega il presidentedal Codacons Ciò non per far cambiare idea sui giochi olimpici all’amministrazione comunale, ma perché qualsiasi decisione sia presa nella piena consapevolezza e sulla base di scelte ragionate e basate sulla documentazione prodotta. L’esperienza delle passate Olimpiadi e dei più recenti Mondiali di calcio è e resta negativa, ma alla luce delle nuove regole fissate dal Cio e della tanto pubblicizzata capacità del M5S di garantire il rispetto delle norme, i Consiglieri devono conoscere bene i termini della questione Olimpiadi prima di adottare qualsiasi decisione definitiva”.

schermata-2016-09-22-alle-15-55-14

In caso contrario, il Codacons annuncia già da ora un ricorso al Tar del Lazio contro qualsiasi delibera del Consiglio comunale che ritiri la candidatura di Roma senza aver prima valutato i progetti e ascoltato l’opinione dei romani, per carenza dell’obbligatoria partecipazione dei cittadini che potrebbe annullare le decisioni in materia.

Occorre peralto fare un’ulteriore precisazione e contestazione alle parole della sindaca Raggi. Infatti al recente ballottaggio delle Elezioni Amministrative 2016 ha votato soltanto il 50,19% dei romani. Senza dimenticare peraltro l’ obiettivo fallito dal Movimento 5 Stelle di riuscire a riportare gli italiani alle urne , considerando che alle precedenti elezioni amministrative nella Capitale aveva votato il 52,81% degli aventi diritto,  è doveroso chiarire un concetto per Virginia Raggi , la quale ha le idee a dir poco confuse, e cioè che lei è e deve fare il Sindaco di tutti i romani e non solo dei sostenitori ad attivisti grillini che l’hanno votata.

 

 

Non a caso i sondaggi vengono fatti su tutti i cittadini e non solo su quelli che si recano alle urne. Forse, se la Sindaca Raggi avesse tenuto fede alla promessa fatta in campagna elettorale, avrebbe scoperto che dire sempre “NO”  non è così popolare come qualcuno nel Movimento5Stelle vuole farle credere.

schermata-2016-09-22-alle-19-16-57

Nel frattempo la stampa estera , a partire dal Financial Times il quotidiano finanziario più autorevole d’ Europa, ed il quotidiano americano Los Angeles Times hanno dato notizia con molto risalto del dietro-front di Roma. Perchè ? Semplice: le città candidate avversarie di Roma, per organizzare le Olimpiadi del 2014 sono Londra e Los Angeles. Non qualche paesino di provincia dove governano prevalentemente i “grillini”

 

 

Guardate con i vostri occhi, ascoltate con le vostre orecchie quello che diceva la Raggi lo scorso  25 febbraio 2016 in piena campagna elettorale.Sintetizzato in poche parole: ” OLIMPIADI, PER IL 2024 ROMA POTREBBE FARCELA“. Come si fa a credere a certa gente ?

E’ un quesito questo che gli italiani devono affrontare seriamente, se non vogliono far diventare questo Paese, uno Stato del terzo mondo.

image_pdfimage_print
Please follow and like us:
error

Ti piace il Corriere del Giorno ? Fallo sapere !